Cavalerie Bikes & Effigear – nuovo sistema trasmissione

Il brand francese Cavalerie non è una new entry nel mondo dei costruttori di mountain bike. Da più di dieci anni, infatti, Guy Cavalerie e David Roumeas si sono dedicati alla costruzione di un nuovo sistema cambio per bici. Quest’anno alla Roc d’Azur (Francia) sono stati presentati due nuovi modelli, che hanno subito uno sviluppo e degli affinamenti nel corso degli ultimi anni e che rappresentano un vero passo avanti per il marchio.

Due le bici in produzione: una dedicata al downhill (Falcon) ed una dedicata al freeride (Squirrel). Queste due bici inizialmente facevano parte del marchio Ingeartec, la società francese che ha sviluppato il rivoluzionario sistema di trasmissione. Da quest’anno però gli uomini del marchio hanno deciso di ribattezzare le bici sotto il brand Cavalerie Bikes. Anche il nome del gruppo trasmissione è cambiato da Ingeartec a Effigear.

La Falcon è una mountain bike dedicata al downhill e dispone di 200mm di escursione alla ruota posteriore. Cavalerie Bikes dichiara un peso di 18 kg per la bici completa. L’angolo di sterzo della Falcon è di 63,5°.

Con 185mm la Squirrel è la versione dedicata al freeride. Questa pesa 17 kg e l’angolo sterzo è da 66°.

Il sistema di trasmissione Effigear potrebbe fare pensare ai più famosi G-Boxx ma in realtà il funzionamento è decisamente diverso. L’Effigear trasmette la trazione attraverso una cinghia di trasmissione e può disporre di sette, otto e nove velocità.

Dopo sei anni di ricerca e sviluppo, nei quali si è cercato di risolvere tutti gli inconvenienti legati alla tradizionale trasmissione a deragliatori, Effigear ha realizzato una trasmissione interamente dedicata alle discipline gravity come il downhill ed il freeride, rimuovendo dalla ruota posteriore tutte le masse sospese e collocando la maggior parte dei pesi al centro del telaio.

Dicevamo che il sistema Effigear trasmette la potenza alle ruote posteriori attraverso una cinghia. Sviluppata dalla Gates questa cinghia offre una maggiore capacità di carico alle alte velocità. Grazie agli inserti in fibra di carbonio tutta la potenza, a differenza di una comune catena, viene trasferita alla ruota posteriore. Ma una delle più grandi difficoltà che scaturiscono dai sistemi a cinghia dentata è quello di mantenerla costantemente in tensione. Gli ingegneri dei Effigear hanno perciò usato un perno concentrico ed un piccolo tensionatore per mantenere costante la distanza tra cambio e pignone posteriore.

Il cambio è di tipo sequenziale e ciò permette di cambiare una sola marcia alla volta. Ciò elimina i lunghi movimenti del dito sul manettino mantenendo la posizione del polso del rider più neutrale. Attraverso due cavi ed una singola leva è possibile salire di marcia (spingendo) o scendere (tirando) in modo veloce e con una leggera pressione.

I pesi sono da record e la casa dichiara 1,56 kg di peso per la versione Effigear a nove velocità o 1,39 kg di peso per quella a sette velocità. Il brand dichiara inoltre che il peso del sistema di trasmissione corrisponde a quello di un intero gruppo Shimano Saint. Gli ingranaggi delle velocità sono disposti tutti all’interno del box. Le pedivelle hanno un attacco ISIS (vedi foto sotto) e Cavalerie Bikes sta sviluppando con alcuni costruttori dei prodotti aftermarket che possono essere montati sul sistema Effigear che, a causa della particolare conformazione, può attualmente montare solamente quelle realizzate dalla casa francese.

Con l’Effigear è possibile cambiare marcia senza il bisogno di pedalare. Il sistema funziona in modo davvero semplice. La potenza viene prima trasmessa ad un singolo pignone fisso posto sull’asse del movimento centrale. Questo a sua volta trasmette il moto ad un cono di ingranaggi secondari che successivamente trasferisce la potenza ad un cono terziario sul quale esternamente è alloggiata la cinghia Gates. Le velocità sono le risultanti delle diverse combinazioni di questi ingranaggi.

Nelle tabelle che seguono potete confrontare i pesi con una tradizionale trasmissione. Inoltre sono riportati i rapporti di trasmissione e lo sviluppo in metri del sistema Effigear. La casa dichiara che il sistema a nove rapporti corrisponde allo sviluppo di una tradizionale cassetta 11/32.

Per maggiori informazioni visitate la pagina ingeartec.com. Anche se attualmente non online (lo saranno a breve) tenete d’occhio queste due pagine: cavalerie-bikes.com e effi-gear.com