Triride Close-up

Close-Up » 8/10/2012

Gravitalia round 5 – Champoluc

Michela Tramannoni

1/5

Il punteggio finale di circuito premia l'impegno e la passione di Michela, che vince la categoria Amatori Donne. Questa vittoria sottolinea non solo i suoi ottimi risultati, ma anche la costanza di presenza a tutte le tappe, nonostante la distanza di tutte le location dalle Marche, sua regione di provenienza.

Fabrizio Dragoni

2/5

La leadership della classifica assoluta Amatori Uomini è stata molto combattuta ed ha visto alternarsi diversi titolari durante la stagione. Tra i protagonisti indiscussi di questa categoria ci sono i top rider del team Alessi, Andrea Garibbo e Fabrizio Dragoni, che con tecnica e tempi strabilianti hanno movimentato ciascuna gara, ma hanno anche animato i dopo gara tra feste, grigliate e buona compagnia.

Alia Marcellini

3/5

La veloce atleta del team Torpado Surfing Shop ha conquistato la vittoria nel Circuito Nazionale Gravitalia nella categoria Agonisti Donne. Il suo entusiasmo per la vittoria di circuito è però smorzato dalla mancata vittoria di tappa, nonostante abbia staccato il miglior tempo in qualifica.

Oscar Härnström

4/5

Dopo essere stato alle costole di Marco Milivinti per le prime 3 tappe del circuito, con il quale si è sempre alternato sul gradino più alto del podio, in seguito all'assenza per infortunio di Marco al round 4 di Fai della Paganella Oscar è balzato al comando della classifica generale Agonisti Uomini, vincendo sia la tappa trentina che la finale di Champoluc, a sigillo di una brillante stagione in cui il giovane svedese si è fatto conoscere anche in Italia per il suo valore sia come atleta che come persona.

Gravitalia

5/5

Roberto Vernassa, Romano Favoino e Bruno Zanchi, autori e fautori del progetto Gravitalia, scambiano 4 chiacchiere davanti ad una birra al termine delle premiazioni che segnano la conclusione della stagione 2012. Una stagione densa di successi e risultati incoraggianti per il futuro della DH italiana.
TriRide è stata orgogliosa di aver partecipato come media partner a questa entusiasmante avventura e ringrazia Gravitalia per l'elevato standard qualitativo, che ha contribuito a far crescere sul territorio nazionale lo sport che più amiamo.