MENU
hart-mondiale-0

Danny Hart vola su Champéry

Danny Hart ha compiuto il miracolo oggi a Champéry, ma ancora di più ha regalato al mondo del downhill quella che probabilmente verrà ricordata come una delle run gara più spettacolari di sempre. Che Hart fosse destinato a risultati strabilianti lo sapevano già in motli, per un pelo non aveva già vinto in Val di Sole, ma che si potesse vincere un mondiale così come ha fatto il rider della Gran Bretagna è una cosa che abbiamo scoperto tutti solo oggi. La gara è stata tutta sotto la pioggia, ma da un certo momento in poi l’acqua è venuta giù in modo incredibile. Le condizioni di visibilità erano pessime. La pista ha messo per terra Aaron Gwin e Gee Atherton ed ha costretto Minnaar in ottava posizione. Nelle stesse condizioni Hart ha piazzato giù una run con una progressione incredibile.

Vantaggio di 4 secondi e 607 al primo intertempo.

La pioggia continua a scendere incessante e dopo aver quasi perso il controllo della bici con uno skid al cardiopalma Hart raggiunge il secondo intertempo con 9 secondi e 415 di vantaggio.

Poco prima della zona d’arrivo, con un terreno che rischia di far perdere il controllo anche se solo si va dritti, Hart trova anche il tempo per dare spettacolo con un whip lì dove nessuno avrebbe oggi osato in gara.

E taglia il traguardo con 11 secondi e 699 di vantaggio su Spagnolo.

Nella run seguente Gwin, con quasi un secondo di svantaggio rispetto ad Hart al primo intertempo, viene messo a terra da un tracciato al limite della percorribilità.

Hart conquista così il titolo di Campione del Mondo prima ancora di aver mai vinto una gara di coppa da élite.

Secondo classificato Damien Spagnolo (Francia), con più di 11 secondi di distacco. Terzo classificato Sam Blenkinsop (Nuova Zelanda). Dopo essere stato tutta la stagione fuori e con una spalla ridotta ai minimi termini si piazza settimo Sam Hill (Australia). Ottava posizione per Greg Minnaar (Sud Africa). A causa della caduta solo dodicesimo Aaron Gwin (USA). Sorte analoga per Gee Atherton (Gran Bretagna) che chiude in 52° posizione.

Miglior italiano in gara un fantastico Marco Milivinti che si piazza al 13° posto. Diciannovesimo posto invece per Lorenzo Suding che purtroppo cade in gara perdendo non poco tempo.

Ma la star di oggi rimane Danny Hart. Oggi c’era un solo modo di batterlo….doveva permettertelo lui!

Dhi Fi Me Results

4 Responses to Danny Hart vola su Champéry

  1. max scrive:

    Memorabile gara! Massimo rispetto per il nuovo “Re” del Circus! Complimenti a Vik, sempre sul pezzo.

  2. Dany Addamo scrive:

    Gara fenomenale, speriamo che gli organizzatori hanno capito quale sono i veri  tracciati da dh. Non quelle pseudo discese di inizio stagione…

  3. fabry scrive:

    appena tornato da champery dico solo che ho ancora giu la voce x la pioggia ma sopratuttto x le urla nel seguire la run d hart n so se gridavo piu io o bob warner:):):)senza parole senza parole!!!!milivinti ha messo dietro un po di big e se suding n cadeva poteva arrivare anke decimo….della serie quando il gioco si fa duro…oggi sono stato orgoglioso di essere italiano e di urlare ogni volta k bob warner ripeteva il nome di milivinti!!!!!champery è sempre champery 

Lascia un Commento