Endura 2013 – Expo Bici

Endura nasce in Scozia, esattamente ad Edimburgo, nel 1992. Il marchio è opera di Jim McFarlane. Quello che portò il giovane biker delle highland a produrre abbigliamento per la mtb fu un soggiorno di 14 mesi in Australia. Jim era entrato a far parte di una squadra di triathlon e durante una gara gli venne rubato il borsone e l’intero vestiario. Cercando un nuovo kit per sostituire quello rubato, McFarlane iniziò a guardare l’abbigliamento per il mountain biking in maniera diversa. Notando le imperfezioni o la mancanza di soluzioni tecniche che effettivamente funzionassero, Jim ritornò in Scozia con l’idea di produrre un abbigliamento studiato nei minimi dettagli per la bici. La svolta avvenne l’anno seguente, 1993, quando la piccola produzione “casereccia” divenne una vera e propria factory specializzata nella produzione di maglie, pantaloni e tutto quello che ruota intorno al mondo dell’abbigliamento per la montagna. Un brand apprezzato che da solo si è ritagliato un posto d’elite nell’ampio catalogo mondiale di chi costruisce e disegna vestiario per la bici. Oggi Endura ha distributori in tutto il mondo, dall’Europa agli Stati Uniti.

La filosofia di produzione del brand scozzese prevede la realizzazione di capi d’abbigliamento votati alla lunga durata, al design pulito e senza fronzoli ma soprattutto all’innovazione per realizzare prodotti comodi e tecnologicamente all’avanguardia. È per questo che Endura supporta molti atleti ed è impegnata attivamente nelle gare con il team Endura Racing.

Per il 2013 sono tante le novità in catalogo del costruttore. Alcune di queste le abbiamo potute vedere durante l’Expo Bici di Padova (Italia).Prima di tutto, però, lasciamo la parola a Giulio Neri (Responsabile Endura per l’Italia).

Iniziamo parlando dei nuovi caschi Endura. Due modelli dedicati alla strada e al mountainbiking. Il primo è realizzato in fibra di vetro con inserti in fibra di carbonio. Mentre quello per la mountain bike è interamente in fibra di vetro. Anche se ancora sono in fase di test e non sono entrati a fare parte del catalogo per la prossima stagione, questi rappresentano un importante passo avanti per l’azienda. Endura, dopo le protezioni, si cimenta per la prima volta anche nel complicato mondo dei caschi per bici. Nella foto sotto il casco dedicato alla mtb.

Certamente però il ruolo di protagonista per la gamma 2013 è rappresentato dalla linea Endura MTR. Ultimate Mountain Racing Performance, una gamma di accessori ed abbigliamento sviluppata da un rider per i rider. L’uomo dietro l’MTR è Oli Beckingsale, quattordici anni di riding come professionista e svariati titoli nel cross country britannico. Lo scopo di questa gamma di abbigliamento è la polivalenza.

Ricordate la gara di coppa del mondo xc 2012 di La Bresse (Francia)? Manuel Fumic (Cannodale) non indossò quella volta lo storico lycra che da sempre caratterizza gli xracers. Fumic gareggiò con i più comodi short, caratteristici di discipline come l’enduro e l’allmountain. Furono polemiche, ma quell’evento segnò un punto di svolta e fu la prova che anche le discipline più pedalate si stanno spostando verso il mountain biking di ultima generazione. Lo scopo dell’MTR è proprio questo: offrire il massimo delle prestazioni e della comodità dall’xc all’enduro. Le feature salienti dell’MTR sono infatti: la leggerezza, l’impermeabilità ed il design studiato per offrire il massimo della comodità mentre si pedala.

L’MTR Windproof Long Sleeved Jersey è leggera ed impermeabile. Conformata in modo tale da non dare fastidio al biker mentre si pedala l’MTR Windproof è ripiegabile fino a poter essere inserita in una tasca. Per la sicurezza del biker che la indossa sono state inserite delle bande catarifrangenti. Insieme all’Endura MTR Emergency Shell rappresenta un buon modo per proteggersi da freddo e pioggia durante i mesi invernali.

Per quanto riguarda i pantaloni sono molto interessanti gli Endura MTR Baggy Shorts. Leggeri, resistenti ed elasticizzati questi short sono anche ventilati grazie ai pannelli in mesh che provvedono al ricircolo dell’aria. Il fondello interno è realizzato in maniera tale da non infastidire il biker che lo indossa. Inoltre è possibile regolare la taglia e personalizzarla perfettamente per il proprio girovita grazie alle bande in velcro presenti sui fianchi. Sul posteriore ed ai lati, delle comode tasche con zip di chiusura permettono di portare con se cellulare, mappe e piccoli oggetti. Sempre nella parte posteriore poi, un pannello in DWR (Durable Water Repellent) impermeabilizza i pantaloni dagli inevitabili spruzzi di fango che sono soliti mentre si gira su fondi bagnati.

Oli Beckingsale ha sviluppato con l’MTR anche un paio di guanti. Si chiamano MTR Glove e le principali caratteristiche sono: dita precurvate per la massima presa sul manubrio, pannelli in kevlar sul palmo per proteggere le mani in caso di cadute e superfici in mesh per favorire il ricambio d’aria. La chiusura è a velcro e permette di indossare facilmente i guanti e di regolarne la taglia sui polsi in modo veloce ed efficace.

Davvero tanti invece i modelli di occhiali per il 2013. Dalla strada al mountainbiking c’è l’imbarazzo della scelta. Dedicati alla mtb sono i Mullet. Questi hanno lenti fotocromatiche con velocità di reazione all’esposizione ai raggi UV entro 7 secondi. Le fresature laterali poi permettono una buona ventilazione e riescono a disperdere il fastidioso sudore dagli occhi. Inserti antiscivolo sul naso ed in fondo alle stanghette e lenti High Impact antigraffio ad alta definizione con basso indice di distorsione. Pesano solo 35 grammi.

Più economici ma sempre con le medesime caratteristiche di comodità e resistenza sono gli Spectrum. Questi hanno un telaio ergonomico a fascia, per garantire buona protezione dal vento oltre ad offrire una visuale ampia ed omogenea. Peso ridotto, asticelle flessibili e nasello morbido al tatto ed antiscivolo, per ottenere il miglior comfort. Le lenti sono in policarbonato ad alta definizione con basso indice di rifrazione e finitura anti-appannamento. Tante le colorazioni a disposizione: trasparente, arancione, giallo, blu semi-specchiato, rosa semi-specchiato e fumè.

Per maggiori info potete dare un’occhiata al catalogo 2013 sul sito web ufficiale endura.co.uk.