MENU
kenda-slant-six-test-0

Kenda Slant Six – tested

Scorrevolezza: 90%

Mescola: 90%

Tenuta in Curva: 60%

Sul bagnato: 40%

Robustezza Spalla: 90%

Frenata: 60%

Un copertone per chi ama pedalare tanto senza compromettere aderenza e prestazioni. Prezzo: 35,00 €

Total Score 72%

Il marchio Kenda produce gomme apprezzate da un gran numero di mountain biker. Tra le più famose sicuramente la Nevegal. Un disegno aggressivo per un utilizzo a 360°, la Nevegal è stata per anni una delle gomme che ha riscosso maggior successo tra quelle presenti nell’ampia gamma del costruttore. Talmente successo che venne riprodotta nella versione per il cross country con la Small Block Eight. Per realizzare un prezioso compromesso tra la Nevegal e Small Block, John “Attack” Tomac pensò ad una gomma come la Slant Six. Questa, come le altre, fa parte della collezione John Tomac Signature Series e vede il veloce rider degli anni novanta alle prese con la progettazione del disegno.

Il modello che abbiamo provato nelle ultime settimane è la versione più gravity tra quelli della gamma. La Kenda Slant Six Stick-E Wire 26×2.35. Il peso non è proprio il punto forte di questa gomma, il modello da noi testato ha fermato l’ago della bilancia sui 1135 grammi, mentre l’ingombro totale, tasselli inclusi, è di 5,59 cm. A conferma che questa è una gomma pensata per la discesa, in bella vista sulla spalla la dicitura “Downhill”. La mescola Stick-e è quella più morbida prodotta da Kenda.

Il disegno della Slant Six vede sei tasselli, non troppo pronunciati, disposti in fila sul battistrada. Le file non sono molto ravvicinate fra di loro in modo tale da favorire la pulizia del pneumatico in caso di fango. Sui tasselli poi, per aumentare il grip, sono state ricavate maggiori superfici. Il profilo del pneumatico non è troppo appiattito e la gomma una volta montata tocca il suolo nel modo giusto.

A primo acchito potrebbe essere tanto definire la Slant Six una gomma polivalente, e di sicuro ci sono in commercio pneumatici più indicati per la discesa o più performanti per la salita. Ma la Slant Six, in condizioni di asciutto, riesce ad impressionare. Una gomma per l’estate, per chi ama pedalare fino alla testa del sentiero per poi divertirsi in tutta sicurezza ed al massimo della velocità.

A guardarla il disegno dei tasselli non è molto pronunciato ma in discesa, questa Kenda, mostra un carattere decisamente pepato. Il modello da noi provato, con la spalla rigida, ci ha lasciato di stucco per l’ottima tenuta sui sentieri rocciosi. Ideale in condizioni di asciutto e su percorsi battuti, non se la cava alla perfezione sul bagnato e quando c’è tanto fango non riesce a smaltirlo facilmente. Ma come detto prima questa è una gomma “estiva” e con il disegno dei tasselli, studiato per scorrere sulla traccia, vi ritroverete a percorrere i vostri trail preferiti al doppio della velocità.

On the trail

- In curva. Si può rimanere talmente sorpresi dalla tenuta della Slant Six da innamorasi del comportamento della propria bici. Il profilo della gomma infatti è piuttosto arrotondato e questo fa in modo che in curva la bici si inclini quasi spontaneamente. Sin dalle prime curve si avverte l’aderenza del pneumatico sul suolo. Il particolare disegno dei tasselli unito all’ingombro leggero della gomma stessa sul sentiero rende la bici scorrevole su ogni curva. In quelle larghe e veloci non dovrete far altro che fidarvi dell’eccellente mescola Stick-E.

- In frenata. Il grip è istantaneo con la Slant Six. Si entra in curva a tutta pinzando l’anteriore e poi potrete nuovamente dare sfogo alle vostre gambe. Si consuma relativamente in fretta.

- In salita. La dimensione della gomma da noi provata non posiziona questo modello delle Slant Six tra i pneumatici più performanti. Anche se il disegno dei tasselli trasmette scorrevolezza, la mescola Stick-E incolla la ruota al suolo producendo quel rumore tipico di aderenza sul fondo. Se siete amanti delle lunghe salite e preferite una pedalata scorrevole e veloce vi consigliamo la mescola DTC che ha una tassellatura più rigida al centro e più morbida sui lati.

- Sul guidato in discesa. In discesa potrete dare sfogo a tutti i vostri desideri di velocità. La gomma ha un grip ottimo su rocce, radici e su fondi anche completamente dissestati. Sul dritto in discesa la sezione da 2,35 pollici rende la bici scorrevole e veloce in ogni circostanza. Sul guidato si rimane di stucco per come la bici diventi reattiva in ogni minimo cambio di direzione. Testandola non abbiamo mai avuto la minima sensazione di perdita di aderenza. La carcassa poi gioca un ruolo determinante rendendo il pneumatico robusto e anche se il volume d’aria non è tra i maggiori potrete stare certi che pizzicare con la Slant Six è veramente difficile.

- Accelerazione. Un altro campo nel quale la Slant Six eccelle. Bastano pochi metri per rendersene conto. Il disegno dei tasselli e la dimensione contenuta permettono di accelerare quasi istantaneamente. Su terreni un ghiaiosi invece può capitare che slitti un minimo ma una volta che la trazione è buona il grip si sente subito.

In conclusione la Kenda Slant Six Stick-E Wire 26×2.35 è una gomma per quel biker che pur pedalando predilige la discesa alla salita. Per i mesi più caldi è sicuramente tra le migliori gomme in commercio. Il prezzo in Italia è di circa 35,00 €. Per maggiori informazioni sulla gamma visitate la pagina web kendatire.com.

FEATURED IN THIS POST

Lascia un Commento