Lapierre lancia la gamma 2013

Come anticipato ieri, nell’anteprima del day #1 del Lapierre press camp 2012, oggi lo staff della azienda francese, composto da tecnici e responsabili marketing, ci ha illustrato l’intera gamma che verrà commercializzata dalla prossima stagione.

Una delle novità che più ci ha colpito è la XR, già anticipata alla stampa nei giorni scorsi, che abbiamo avuto modo di provare personalmente e ci è piaciuta davvero molto. Pubblicheremo presto il report completo ed approfondito.

La DH Team, che ci è stata riservata per i riding test di domani, ha subito diverse modifiche di affinamento. La più importante tra queste consiste nella modifica delle bielle che porta l’escursione a 220mm, con una curva di compressione più lineare rispetto al precedente modello. E’ stato inoltre ridimensionato l’alloggiamento del carro per i cuscinetti del main pivot, che ora gode di due cuscinetti sigillati per lato. Altre numerose novità su questo modello vi verranno svelate nel prossimo approfondimento, quindi non perdetelo.

La X-Flow, la piccola Pendbox, subisce poche modifiche se non l’allestimento, che prevede l’aumento di escursione della forcella di 10mm, portando quindi la trail bike di casa Lapierre a 120 posteriori e 130 anteriori. Seguiranno approfondimenti anche su questo modello.

Zesty e Spicy, hanno ricevuto le stesse cure nel restyling. Modifiche geometriche che riguardano soprattutto l’aumento delle quote di reach e di chainstay su tutte le taglie di entrambi i modelli. La Zesty nel dettaglio si avvantaggia di un angolo di sterzo di 0,5° più aperto rispetto alla versione 2012, e verrà montata con forcelle da 150mm contro i 140 della Zesty dello scorso anno. Presto i report dettagliati anche per questi accattivanti modelli.

La Pro-Race, front XC disponibile in numerose versioni di allestimento, sia 26″ che 29″, ha subito poche modifiche. La più evidente tra queste è la leggera curvatura del seat post in prossimità della scatola del movimento centrale.

Non lasciatevi sfuggire i prossimi articoli, in cui vi sveleremo tutti i particolari su cui Lapierre ha sapientemente lavorato per offrirvi delle bici di rinomata qualità.

Foto di Giacomo Proserpio