MENU
orange-eurobike-3

Orange 2013 – Eurobike

Come potevamo non imbatterci nello stand Orange all’Eurobike 2012? Ed in effetti la mitica casa inglese è stata tra le prime ad essere stata visitata durante il nostro tour in Germania.

Dal 1988 nel West Yorkshire esattamente nella cittadina di Halifax (Regno Unito) vengono prodotte rigorosamente a mano le Orange Mountain Bikes. Bici che hanno fatto la storia del downhill racing insieme a rider del calibro di Steve Peat, Greg Minnaar e Tracey Hannah che vinse il campionato del mondo juniores nel 2006 proprio in sella ad una Orange. Giusto per ripassare un po’ la storia del brand britannico ricordiamo che il nome Orange, anche se la casa dedico nel 1990 una bici (la Clockwork) al celebre film di Stanley Kubrick, deriva dall’inglese “all-round range”. Nella foto una moderna rivisitazione della Clockwork che abbiamo scovato all’Eurobike.

Orange 322 2013

Di sicuro una delle novità più attese del marchio britannico è stata la 322. Orange interrompe dopo anni la serie 22x che contraddistingueva le bici ideate e sviluppate per il downhill racing. La 322 non è nient’altro che la naturale evoluzione dei modelli precedenti. Al fine di rendere più progressivo il comportamento della sospensione, un monocross avanzato, l’hardware anteriore dell’ammortizzatore è stato ricavato all’interno dello stesso tubo obliquo.

I risultati, dichiara la casa, sono decisamente migliori; la 322 assorbe sensibilmente i piccoli urti per poi essere decisamente più progressiva durante gli ultimi millimetri di escursione. Gli angoli e la sospensionse sono frutto di diversi mesi di test sui percorsi della massima serie gravity del pianeta ed anche il design ostenta aggressività. Il cuore pulsante di questa 322 è sempre il singolo pivot da 32 millimetri che ruota su cuscinetti sigillati. Il telaio è realizzato in monoscocca di alluminio 6061-T6.

Le geometrie vedono l’angolo sterzo da 63° mentre quello sella è di 74°. Il passo nella misura L è lungo 1208mm. Due le taglie a disposizione per la prossima stagione una Short ed una Large. La 322 è disponibile sia completa che solo telaio. La bici completa monta una forcella Fox 40 Factory da 200mm ed anodizzazione Kashima, mentre l’escursione posteriore è affidata al Fox DHX Factory RC4. Freni Hope Tech Evo V2 e ruote Mavic EX721 DH. La trasmissione è invece affidata allo Shimano Saint.

Il prezzo per la bici completa in Italia è di 6.699,00 €. Il solo telaio costa invece 3.199,00 €. Trattandosi di una bici prodotta artigianalmente in Inghilterra, viene ordinato su richiesta del cliente.

Orange Five 2013

La Five è il modello di Orange Bikes dedicato all’allmountain ed al trailriding. Sempre in alluminio 6061-T6 disponde di 140mm di escursione su entrambe le ruote. L’escursione è sempre gestita dal tipico monocross avanzato della casa di Halifax. Quattro i modelli a disposizione della Five per il 2013: la Five S, la Five Pro, la Five SE e la Five AM.

L’angolo sterzo è da 67° mentre quello sella da 73°. Il carro è lungo 425mm mentre il passo nella misura media è di 1140mm. Quattro le taglie a disposizione dalla 14″ fino alla 22″. Le escursioni posteriori sono gestite, su tutti i modelli in catalogo, da ammortizzatori Fox CTD. Il modello nella foto sopra è la SE che per il montaggio risulta essere anche il top della linea Five. Su questa troviamo montata una forcella Fox Fox Float 32 CTD Kashima mentre al posteriore l’ammortizzatore Fox Float Factory Series CTD Kashima.

Orange Gyro 2013

Come molti costruttori anche Orange ha deciso di produrre una bici con ruote da ventinove pollici. Si chiama Gyro ed è destinata ad un utilizzo prettamente xc. Il telaio è sempre in alluminio 6061-T6 ma questa volta i millimetri d’escursione alla ruota posteriore sono 110. Orange dichiara che la Gyro è molto stabile e perfettamente bilanciata in ogni condizione di riding. L’angolo sterzo è di 69,5° mentre l’angolo sella è di 73,5°. Il carro è lungo 456mm mentre il passo totale nella misura media è di 1150mm. Tre le taglie a disposizione dalla M alla XL.

I modelli in catalogo per la prossima stagione sono tre: la Gyro S, la Gyro Pro e la Gyro SE. Su entrambi l’escursione posteriore è gestita da ammortizzatori Fox CTD.

La Gyro nella foto sotto è il top di gamma. Questa è offerta solo nelle tagle M ed L, monta una forcella Fox 32 Float 29er 120 Factory Fit CTD Kashima con perno QR15. Trasmissione Shimano XTR a dieci velocità ed impianto frenante Hope Race Evo M4.

Inspired Skye

Danny MacAskill è sicuramente il maggiore esponente del bike trial internazionale. Nello stand Orange era esposta la Skye, la bici del talentuoso rider scozzese. È proprio dal nome di una di queste isole scozzesi, precisamente dove è nato Danny, che prende il nome questa trial bike. Ora anche voi potrete acquistare una Skye dato che Inspired Bicycle, costruttore inglese specializzato nella realizzazione di bici da trial e street, ha deciso di produrre per il pubblico la bici di MacAskill.

Ecco come la descrive Danny MacAskill: ” … è stato fantastico collaborare con Inspired Bicycles per ralizzare la bici dei miei sogni!  Qualcosa che resista a tutto, anche agli urti più violenti quando ad esempio sto girando un video! La Skye è una bici a prova di proiettile ed è stato incredibile il lavoro fatto da gli ingegneri di Inspired. La Skye può subire qualsiasi impatto, anche i più violenti, e spero che chi la compra riesca a divertirsi tanto così come mi ci diverto io…”.  Dunque non c’è che dire, le parole di MacAskill sono già una garanzia!

La Inspired Skye è già disponibile sul mercato e potete portarla a casa a circa 2.300,00 € per la bici completa. Solo il telaio, invece, a circa 1.300,00 €. Maggiori informazioni potete trovarle sul sito ufficiale Inspired.

Per maggiori informazioni sulla gamma Orange visitate invece la pagina web orangebikes.co.uk o quella dell’importatore italiano bikesuspension.com

FEATURED IN THIS POST

Lascia un Commento