MENU
schladming_simon_day3-3

Schladming – Simon Cittati photostory giorno 3

Il sabato è una giornata di relativo relax per i team gravity: è per questo che ieri sera meccanici, fotografi e altri personaggi assortiti del circus si sono ritrovati sotto il tendono del truck di “mamma SRAM” per un succulento barbecue e qualche decina di birre. Good times!

Giacomo Angeli, un nome, una garanzia. E’ stato meccanico di Peat, Gracia e Mick Hannah, e ora dopo qualche mese di stop è tornato come meccanico del team di XC Cannondale Factory Racing. Lo vedremo in questa veste anche il prossimo anno?

Sam Hill. C’è bisogno di aggiungere altro?

Ci aspettavamo qualcosa di più da Aaron Gwin, ma aspettiamo la finale di domani per dire l’ultima parola. Alla sua seconda stagione di Coppa l’americano è una vera potenza!

Ben Reid, finalmente una prestazione degna del suo nome: ottavo in qualifica, sicuramente primo tra tutti per numero di run fatte in training. Non si ferma mai!

Lorenzo Suding ieri è stato davvero sfortunato, e anche se oggi non ha girato abbiamo ripescato questa foto scattata più o meno nel punto dove è caduto piegando la ruota anteriore.

Il quasi local Markus Pekoll ha chiuso le qualifiche al 26esimo posto, davvero niente male.

Greg Minnaar. Qualcosa ci dice che questo non sarà il suo weekend di gloria, sembra davvero poco sicuro di se stesso su questa pista dove non hai mai fatto granché bene.

Shaun O’Connor: primo anno di World Cup, secondo ai mondiali junior a Canberra, sicuramente tanto tanto stile per questo australiano “adottato” da un team basato in Italia.

Marco Bugnone vuole chiudere in bellezza una stagione sfortunata: siamo sicuri che cercherà di migliorare in tutti i modi il suo 51esimo posto nelle qualifiche di ieri, unico italiano in finale.

Lascia un Commento