MENU
specialized-enduro-carbon-2013-0

Specialized – le novità del 2013

Di sicuro in molti attendevano il modello 2013 della Specialized Enduro. Una delle bici più vendute del marchio americano e che, quando ancora si parlava poco di discipline come l’enduro e l’allmountain, è stata per molto tempo una delle mountainbike più polivalenti sul mercato.

Triangolo anteriore in fibra di carbonio FACT IS-X11M che, dichiara Specialized, dovrebbe garantire maggiore rigidità. Il carro posteriore è realizzato invece in alluminio M5. Previsti però anche modelli più economici realizzati interamente in alluminio.

Cresce l’escursione posteriore che per il nuovo modello sarà di 165mm. Tra le feature più interessanti il movimento centrale pressfit BB30, attacco guida catena ISCG 05, asse posteriore 142x12mm e tubo sterzo conificato.

Le geometrie rimangono per lo più invariate. L’angolo sterzo è da 66,5°, il carro è lungo 419mm mentre il movimento centrale è alto 350mm. Le geometrie risultano ottimizzate per forcelle con escursione di 160mm.

Il modello top di gamma, ovvero la S-Works, monta componentistica di grande rilievo. Per il 2013 l’Enduro S-Works “veste” Cane Creek. A gestire i 160mm di escursione ci sarà infatti il rinomato ammortizzatore Double Barrel Air Custom Tuning. All’anteriore, sempre su questo modello, la forcella Fox 34 con escursione variabile dai 160mm ai 130mm. Come se non bastasse la S-Works monterà la trasmissione SRAM XX1 ad undici velocità. Di serie, inoltre, il reggisella telescopico Specialized CommandPost BlackLite, con comando manubrio e passaggio del cavo interno al telaio e ruote con cerchi in carbonio Roval Traverse SL.

Inoltre a metà ottobre sarà presentata il modello che andrà a sostituire completamente la SX Trail. Si chiamerà Enduro EVO e disporrà di ben 180mm di escursione alla ruota posteriore.

Tra i modelli in catalogo per il 2013 della Enduro la più leggera è la S-Works con soli 11,8 kg di peso. Gli altri due modelli, la Expert Carbon e la Comp, peseranno rispettivamente 12,5 kg e 13,5 kg.

Tra le altre novità del costruttore statunitense non possiamo non citare la Camber 29. Telaio in alluminio M5 ed ammortizzatori AutoSag. La sospensione posteriore è molto simile a quella della Stumpjumper ma con un pivot in meno. Alla fine dei foderi alti del carro posteriore troviamo un pivot concentrico che, a detta della casa, dovrebbe raddoppiare le prestazioni rispetto al modello dello scorso anno ed inoltre favorire di un 10% per quel che riguarda la rigidità senza però che siano compromessi i pesi. Centodieci i millimetri di escursione posteriore. Naturalmente ruote maggiorate da ventinove pollici come vuole la moda degli ultimi tempi.

Tra le hardtail che hanno suscitato maggior interesse la Carve 29er. Telaio in alluminio M5 e 100mm di escursione all’anteriore per una mtb da cross country race ready.

Tra le altre novità per il 2013 sicuramente l’utilizzo delle trasmissioni ad undici velocità su bici come la Stumpjumper hardtail e la Epic FSR. Specialized fornirà inoltre agli acquirenti due corone diverse per ottimizzare le prestazioni su ogni tipologia di percorso.

Per tutte le informazioni sulla gamma 2013 visitate la pagina web specialized.com

FEATURED IN THIS POST

Lascia un Commento