MENU
evi

Sunn Bicycles – la Charger si rifà il look

Chi ha guidato una Sunn sarà sicuramente a conoscenza di come lavorino a dovere queste mountain bike. Oltre ad aver fatto la storia del downhill racing, il brand francese continua a sviluppare progetti che anno per anno non sono altro che la ricerca della perfezione su di un sistema ammortizzante già valido e che per altro a riscosso notevole successo su la maggior parte delle discipline del mountain biking.

Pochi mesi fa la notizia che Sunn ha ripreso la produzione dopo il periodo “nero” in cui era incappata agli inzi del 2011. Oggi Velovert ha pubblicato alcuni scatti della nuova Charger, bici da enduro del marchio dei Pirenei. La prima immagine è emblematica, perché rappresenta la nuova realtà di Sunn. La luce al di fuori del tunnel, con una bici che incarna esattamente tutti i valori del costruttore francese: gravity in primis ma senza compromettere le prestazioni in salita.

Nuove soluzioni e nuove tecnologie per migliorare un prodotto che ha già riscontrato notevole successo sui trail di tutto il mondo. La sospensione posteriore, fiore all’occhiello di Sunn, offre 170mm di escursione. Ma una delle più grandi feature della Charger è senz’ombra di dubbio l’utilizzo di allumino per il triangolo posteriore ed, come accadeva negli anni ’90, acciaio per il carro.

Attraverso questa “miscela” di materiali, Sunn ha come obiettivo quello di utilizzare le proprietà di alluminio ed acciaio in modo da consentire una guida prestazionale in ogni situazione. L’elasticità dell’acciaio combinata alla rigidità del triangolo anteriore in alluminio. L’idea è quindi quella di ottenere un comportamento veloce, morbido, preciso e comodo in ogni situazione.

Oltre a queste principali caratteristiche la nuova Charger simboleggia il “cambiamento”. Le tubazioni che fin a qualche anno fa erano degli standard per il brand francese lasciano spazio a tubazioni oversize come vuole la moda dei nostri tempi. Il tubo sterzo da un pollice ed un ottavo lascia il posto al più “maturo” head tube da 1,5″. Passaggio dei cavi interno al triangolo posteriore e reggisella telescopico di serie.

Inoltre anche i forcellini NC-DO che permettono l’installazione di qualsiasi tipo di trasmissione oltre che di tutti i tipi di asse posteriore sono stati aggiornati. Hammerschmidt, ISCG 05 e deragliatore anteriore di tipo S3 DirectMount sono alcune delle nuove caratteristiche che potrete trovare sulla Charger. L’asse posteriore rimane invece standard con misura di 142x12mm.

Sunn offre la Charger in tre differenti montaggi per differenti range di rider. La S2 entry level di alto livello è offerta al prezzo di listino di 2.799 €. La S1, il modello intermedio, è offerta al prezzo di 3.899 € mentre il top di gamma, la Finest, è offerta a 5.799 €.

Inoltre Sunn conferma che ha iniziato a studiare un nuovo modello che sarà presto presentato alla stampa internazionale. Per maggiori informazioni visitate la pagina web sunnbicycle.com.

Lascia un Commento